Autonomia Musicale: Persian Pelican in concerto

Venerdì 3 marzo Persian Pelican in concerto al Camelot 3.0 ( via Santo Stefano 20, Prato) per la rassegna Autonomia Musicale. Ore 22. Ingresso libero.

Persian Pelican è il progetto musicale di Andrea Pulcini, autore marchigiano, intimista e malinconico. Con i primi due album These cats wear skirts to expiate original sin (2008) e How to prevent a cold (2012), interamente autoprodotti, inizia a farsi conoscere.

Il suo ultimo lavoro Sleeping Beauty è uscito nell’aprile 2016 ed è supportato da tre etichette italiane: Bomba Dischi, Malintenti Dischi e Trovarobato.

Un disco di alt-folk solare ed intenso, con sonorità più elettriche e piccole scie psichedeliche che vede nel mondo onirico uno strumento utile per trasformare il dolore di qualsiasi forma di separazione. L’album vede la partecipazione di numerosi ospiti tra i quali spicca l’inconfondibile voce del folksinger americano Tom Brosseau.

Autonomia Musicale: Ginger Bender in concerto

Venerdì 24 febbraio, Ginger Bender in concerto al Camelot 3.0 ( via Santo Stefano 20, Prato) per la rassegna Autonomia Musicale. Ore 22. Ingresso libero.

Le Ginger Bender sono un duo al femminile da Milano. Sono Jeanne Hadley e Alessandra di Toma, due chitarre, due voci e loop station insieme a creare un tessuto sonoro in continua evoluzione. La loro musica è un ponte tra la musica del passato e quella del presente fatta di funky, groovy ed elettronica; ritmo ed energia africana che procedono a braccetto con l’armonia di stampo europeo, atmosfere anni 30 rivisitate in versione riot girl.

Autonomia Musicale: Beyond the Garden in concerto

Venerdì 17 febbraio, Beyond the Garden in concerto al Camelot 3.0 ( via Santo Stefano 20, Prato) per la rassegna Autonomia Musicale. Ingresso libero.

I Beyond The Garden sono un gruppo di Firenze nato nell’ottobre 2011, quasi per caso, tra i banchi di scuola. Dopo aver vinto il Rock Contest di Controradio nel 2014, vengono inseriti con un’intervista all’interno del libro Firenze suona di Elisa Giobbi, una ricerca alla scoperta della scena musicale fiorentina, dalle sue origini, al suo presente. Successivamente rientrano tra i 100 gruppi vincitori del concorso Toscana100 band.

Il 10 Novembre del 2016 è uscito Bonfire, il loro primo album, un concept album, anticipato dal singolo C Y F. Ecco come ne parla il gruppo:

“Dieci brani i cui fili conduttori sono: natura, naturalezza, silenzio. È il racconto della paura, della coscienza e della fuga, è la descrizione di un immenso ciclo cosmico in cui la vita umana funge da bellissima nebulosa. La storia di un ragazzo che fugge da una precedente società e si integra in una tribù isolata, ricreando senza rendersene conto la società e gli schemi ai quale aveva deciso di fuggire ed iniziando ad assumere in modo autoritario il controllo della tribù.
La vita è uno stato mentale, i Beyond the Garden sono uno stato mentale; così come ogni piccola incertezza che rende la vita interessante ed unica.”

Autonomia Musicale: Esterina plays home movies

Esterina

Venerdì 10 febbraio gli Esterina in concerto al Camelot 3.0 (via Santo Stefano 20, Prato) in una performance di sonorizzazione di Home Movies selezionati dagli archivi sul parco della Montagnola di Bologna: 44 minuti di pellicole private collegate al parco e alla quotidianità delle famiglie.

La Montagnola è uno dei parchi più famosi di Bologna e chiunque abbia vissuto, frequentato o viva nella città emiliana, ha per forza di cose almeno un ricordo legato a quel luogo. Ma gli altri?

Dopo aver rivisto il materiale con calma ci siamo detti che tutta quella operazione originata dalle testimonianze private di 50 anni di un parco di una città italiana, poteva essere evocativo, raggiungibile per chiunque altro. Quel passato e quelle bozze di memoria potevano intercettare anche chi lì non c’era mai stato.

Così, mettere insieme quel film di quasi un’ora girato da amatori di tutte le età e di molte epoche diverse, con la colonna sonora che abbiamo realizzato guardandolo, sarà come mettersi alla guida di una corriera dove ciascun passeggero doveva andare da un’altra parte, ma quel pullman riportando tutti nello stesso posto di prima avrà regalato dai suoi finestrini un mondo che ci appartiene anche se non l’abbiamo vissuto.

Questo è esterina plays home movies.”

 

 

Autonomia Musicale: Mr. Furto & Lady Paccottilla in concerto

Venerdì 3 febbraio Mr. Furto & Lady Paccottilla in concerto al Camelot 3.0 (via Santo Stefano 20, Prato) per la rassegna Autonomia Musicale.

Mr Furto & Lady Paccottilla iniziano a suonare assieme nell’estate del 2008 a Casalmaggiore (CR): registrano i 3 brani del demo Rock & roll Babylon e tengono i primi concerti. Arrivano alla finale del Rock Contest di Controradio e intensificano l’attività live. Nel 2014 inizia la collaborazione con il chitarrista Giuseppe Anversa che li accompagna nelle esibizioni dal vivo e con il quale lavorano a nuovi materiali. A giugno 2016 esce l’album Hotel Harvest, 11 brani nel quali convergono le principali influenze della band: Mark Lanegan, Queens of the Stone Age, Johnny Cash, Calexico, Morphine, Nick Cave. Hotel Harvest è la prima pubblicazione di Mr Furto & Lady Paccottilla in seguito al passaggio da duo a trio nel 2014. Prodotto dalla band e da Domenico Vigliotti (già collaboratore di Giuradei e JoyCut).

Autonomia Musicale: Flame Parade in concerto

Venerdì 27 gennaio Flame Parade in concerto al Camelot 3.0 (via Santo Stefano 20, Prato).

I Flame Parade sono Marco Zamponi, Mattia Calosci, Letizia Bonchi e Niccolò Failli e condividono la passione per la musica new folk. Il 15 ottobre 2016 è uscito il loro primo album “A New Home”, prodotto da Alberto Mariotti (Samuel Katarro, King of the Opera che per l’occasione sarà sul palco del Camelot 3.0 con la band) e dalla band, anticipato dal singolo della title tracks con il nuovo video di Pierfrancesco Bigazzi (di seguito).

Ecco gli altri appuntamenti con i Flame Parade:

27/1 | Prato, Camelot 3.0

3/2 | Ascoli, Lago di Oz

3/3 | Firenze, Combo

5/3 | Brescia, Alberodonte

18/3 | Siena, Cacio & Pere

photo by FotoSintesi Lab project

 

Autonomia Musicale: Old Fashioned Lover Boy in concerto

Venerdì 20 gennaio Old Fashioned Lover Boy in concerto al Camelot 3.0 (via Santo Stefano 20, Prato). Porta con se Our life will be made of simple things il suo secondo album uscito nel 2016 per Sangue Disken/Ghost records.

Our Life Will be Made Of Simple Things è il mio racconto personale dedicato alla bellezza delle cose semplici. Rappresenta la fine dell’ostinata ricerca della felicità attraverso la fuga e la realizzazione di se stessi mettendo radici e godendo dei propri piccoli successi personali. L’amore di una donna, l’affetto della famiglia, gli amici di una vita, il viaggio per poi tornare a casa propria, la malinconia meravigliosa della vita.” OFLB, 2016   


Queste le date del suo Tour:

5/1 BeBop Taranto
6/1 Fuorimano Monopoli
7/1 Magazzini Fermi Aversa
13/1 Radio Popolare – AUDITORIUM MILANO
20/1 Camelot 3.0 Prato
24/1 Folk enotecheria Milano
27/1 Freqency Pomigliano
28/1 Ferro 3.0 Scafati
3/2 La Cartiera Catania
4/2 Arci Porco Rosso Palermo
16/2 Turnè Milano
25/2 Bar Lento Rimini
16/3 GHOST RECORDS special event – TBD Varese
7/4 B-Side Live Music Pub Cosenza
8/4 Lanificio 25 Napoli

Autonomia Musicale: Kill Your Boyfriend in concerto

Oggi 13 gennaio al Camelot 3.0 (via Santo Stefano 20, Prato), i Kill Your Boyfriend in concerto per l’inizio del loro nuovo tour.  Portano con loro l’ultimo EP “Ghosts” uscito lo scorso 9 Dicembre per l’etichetta italiana Shyrec.

#AutonomiaMusicale: INIZIO CONCERTO ORE 22 / FREE ENTRY

Ecco le altre date del Tour:

13.01 || Prato | Camelot 3.0
11.02 || Chiaravalle | Isola Club
17.02 || Novara | Chi Va Là
18.02 || Torino | Magazzino sul Po
11.03 || Lugo di Vicenza | Groove
15.03 || Misano Adriatico | Wave
28.04 || Firenze | Glue
29.04 || Roma | Fanfulla

KennyMuoreSempre: Esce oggi “Astio”

cover

Esce oggi il primo disco dei KennyMuoreSempre, Astio, frutto della collaborazione con Marco Balducci (La Camera Migliore, Granprogetto, Farewell to Hearth and Home), per le etichette “Santavalvola” e “Millessei Dischi”.

Ai tradizionali sfoghi punk della band (Pussanghera, Che M’importa) si affiancano commistioni noise-punk (Esoftalmo), brani più tranquilli e stratificati (Solitudine, Felice), il tutto comunque fuori da clichè di sorta. Un album d’impatto, semplice e diretto.

Da oggi “Astio” è acquistabile su ITunes, Amazon e Spotify in digital download.

Mitici Gorgi: Esce oggi “Chiamerò un taxi”

 

ChiameròUnTaxi_Cover
Chiamerò un Taxi esce a 3 anni di distanza dalla sua incisione (2013) ed è la seconda produzione ufficiale dei Mitici Gorgi. La musica si sposta dall’elettro-punk istintivo del primo disco (In the Gorgi show) ad una dimensione sonora che lascia maggior spazio a spunti di elettronica contemplativa e sperimentale. Molto importante la dimensione grafica e visiva del progetto anch’essa concepita e realizzata dai Mitici Gorgi (Mamuri disegni), che accompagna la musica attraverso il racconto, narrando la storia di Gertrude, protagonista del Concept Ep.
 Collage_Cover