Autonomia Musicale: THE TOMBOYS in concerto

 

GIOVEDì 1 marzo THE TOMBOYS in concerto al Camelot 3.0 ( via Santo Stefano 20, Prato) per la rassegna Autonomia Musicale. Ore 22.00. Ingresso libero.

The Tomboys sono una band punk tutta al femminile di Kobe, Giappone. Arrivano per la prima volta in Italia, con l’appoggio di Glen Matlock (Sex Pistols) che ne ha prodotto il disco di esordio. Un intenso concerto punk, tra balli, urla e chitarre distorte. Impossibile mancare.

ITALIAN TOUR:

27/2 Fidenza, Parma

28/2 Savignano sul Rubicone, Forlì Cesena

01/3 Prato

02/3 Verona

03/3 Treviso

04/3 Lecco

 

Autonomia Musicale: JUJU in concerto

GIOVEDì 22 febbraio JUJU in concerto al Camelot 3.0 ( via Santo Stefano 20, Prato) per la rassegna Autonomia Musicale. Ore 22.00. Ingresso libero.
Juju è il nuovo progetto musicale di Gioele Valenti, conosciuto come Herself e Lay Llamas. Dopo l’uscita del primo LP nel 2016, lo scorso 22 settembre è uscito per Fuzz Club Records il secondo disco “Our Mother was a Plant”, una delle pubblicazioni più interessanti per quanto riguarda il genere psichedelico del 2017. Un progetto profondo sia dal punto di vista musicale che ideologico, che si sviluppa tra sonorità afrobeat, krautrock e new wave, un disco che mescola al suo interno passato e presente. Attualmente in tour europeo.

Autonomia Musicale: MAGIC CIGARETTES in concerto

Venerdì 16 Febbraio MAGIC CIGARETTES  in concerto al Camelot 3.0 ( via Santo Stefano 20, Prato) per la rassegna Autonomia Musicale. Ore 22.00. Ingresso libero.

Le Magic Cigarettes vengono da Rovereto e hanno iniziato a suonare nel 2014 dalle ceneri di Meteopathics e Crop Circles. Il nome deriva da una proposta editoriale della scrittrice mondana Carrie Bradshaw del 1998, mai ufficialmente data alle stampe, Little Cathy and Her Magic Cigarettes, che narra di una bambina alle prese con i poteri telecinetici di un pacchetto di sigarette.

L’estate scorsa è uscito “Cooked Up Special” pubblicato dall’etichetta indipendente trentina Walkman records. Le canzoni sono nate nel corso dell’estate del 2016 ma hanno preso una forma definita durante le sessioni di registrazione al Frizzer Studio di Lorenzo Piffer, nell’inverno 2016/2017. Undici pezzi dall’atmosfera rilassata e lisergica ma a tratti malinconica, in cui abbiamo concentrato profondi riverberi surf alla Dick Dale, la west coast psichedelica di Moby Grape e Chocolate Watchband e quella odierna di Growlers, Allah-Las e Night Beats, oltre a qualche incursione tra chitarre chorus, scratchate e cavalcate punk.

 

Autonomia Musicale: WARIAS in concerto

 

Sabato 10 Febbraio WARIAS  in concerto al Camelot 3.0 ( via Santo Stefano 20, Prato) per la rassegna Autonomia Musicale. Ore 22.00. Ingresso libero.

I Warias arrivano da Venezia e sono Matteo Salviato, già bassista di The Soft Moon e Giulio Marzaro, batterista sin dagli esordi. Alle spalle hanno numerosi tour, anche in supporto a nomi importanti come i Depeche Mode. La loro musica è sospesa tra la new wave, il pop e la psichedelia.

Warias è lo spazio mentale dentro il quale i due producers si muovono, curando in prima persona non solo il suono, ma anche l’estetica e l’immaginario visivo e visionario.

Now It’s Never è il loro secondo lavoro ed è uscito il 13 Novembre per Coypu Records in collaborazione con Bad Panda Record.

Now it’s Never gioca ad essere un album pop senza esserlo mai definitivamente, mescola le carte inserendo nel mazzo sonorità evolute di synth pop, virando il rigore ritmico degli esordi entro una dimensione sospesa tra new wave e trip hop.

Nonostante la giovane età del progetto, il duo ha già saputo farsi apprezzare a livello nazionale ed internazionale, collaborando con artisti del calibro di Slow Magic, Soviet Soviet, Dream Koala, Father Murphy, e condividendo il palco, tra gli altri, con Aucan, Peter Hook e Xiu Xiu.

Autonomia Musicale: DAN RICO in concerto

Giovedì 1 Febbraio DAN RICO  in concerto al Camelot 3.0 ( via Santo Stefano 20, Prato) per la rassegna Autonomia Musicale. Ore 22.00. Ingresso libero.

Dan Rico arriva da Chicago in tour per quattro date in Italia. Produttore e polistrumentista americano fonde bubblegum pop con il soul e chitarre glam. Esplora la tradizione del passato, da Duke Ellington a Marc Bolan, in chiave pop.

1.02 Camelot 3.0 | Prato

2.02 Beat Cafè | Vasto

3.02 Man Cave | Jesi

4.02 Abajur | Ravenna

 

Autonomia Musicale: I CAMILLAS in concerto

Venerdì 26 gennaio I CAMILLAS  in concerto al Camelot 3.0 ( via Santo Stefano 20, Prato) per la rassegna Autonomia Musicale. Ore 22.00. Ingresso libero.

I Camillas sono Ruben Camillas (chitarre, xilofono, voce) e Zagor Camillas (tastiere, cimbalo, voce) e nascono a Pordenone nel 1964 come duo. Spinti da un istinto irresistibile, si sono poi stanziati sulla Costa Est e per 40 anni non producono niente. Ma nel 2004 succede qualcosa di straordinario, il rock’n’roll li vuole e loro accettano! Da allora Zagor e Ruben sono creature da prato. I Camillas sono un bocciolo degli Aerodynamics, gruppo ballerino marchigiano, attivo dal 1998 al 2004. Ad un certo punto, al rallentamento degli Aerodynamics, è subentrata la vorticosità creativa e produttiva de I Camillas.

Cultori della multiproduzione e dell’idea che la proprietà privata sia un abbaglio, adorano mescolarsi e retificare i loro spostamenti, creando connessioni e fratellanze senza limiti. Cercateli.

 

Autonomia Musicale: HYPERCULTE in concerto

Giovedì 18 gennaio HYPERCULTE in concerto al Camelot 3.0 ( via Santo Stefano 20, Prato) per la rassegna Autonomia Musicale. Ore 22.00. Ingresso libero.

Gli Hyperculte sono un duo di Ginevra formato da Simone Aubert (Massicot) and Vincent Bertholet (Orchestre Tout Puissant Marcel Duchamp). Batteria, contrabbasso, voci, effetti e loop. Un krautrock ossessivo in stile NEU! e CAN da non perdere.

In tour per la prima volta in Italia:

18/01: Prato – Camelot 3.0
19/01: Ancona – Loop Live Club
20/01: Salerno – Controsenso
21/01: Perugia – T-Trane Record Store
22/01: Roma – Forte Fanfulla
23/01: Torino – BLAH BLAH
24/01: Bologna – Efesto
25/01: Faenza – Clandestino

Autonomia Musicale: MOTHER ISLAND in concerto

Venerdì 12 gennaio MOTHER ISLAND  in concerto al Camelot 3.0 ( via Santo Stefano 20, Prato) per la rassegna Autonomia Musicale. Ore 22.00. Ingresso libero.

I Mother Island sono una band vicentina che unisce membri di The Secret (Southern Lord Recordings, US), Whales and Aurora (Slowburn Records, RU – Red Sound Records, IT), Oslow , CSCH (Ammonia Records, IT), Godless Crusade (Thirty Days of Night Records, UK) e Vertical (Dischi Sotterranei, IT). Il 14 ottobre è uscito il loro secondo album, dal titolo Wet Moon. La band vicentina, che l’anno scorso si era distinta grazie all’ottimo esordio con Cosmic Pyre, anche questo uscito per Go Down Records, torna con un disco registrato da Matt Bordin (SquadrOmega /The Mojomatics) che segna una svolta nel percorso psichedelico del gruppo e un avvicinamento a sonorità e composizioni più pop.

Un flusso di coscienza che trasuda esperienze lisergiche e viaggi interiori, in cui la voce di Anita Formilan esorcizza demoni e spettri di un immaginario nero à la Velvet Underground.

 

Autonomia Musicale: BLAK SAAGAN in concerto

Venerdì 5 gennaio BLAK SAAGAN  in concerto al Camelot 3.0 ( via Santo Stefano 20, Prato) per la rassegna Autonomia Musicale. Ore 22.00. Ingresso libero.

Blak Saagan è il progetto elettronico e minimalista di Samuele Gottardello. Nel maggio 2017 è uscito il suo album di debutto A Personal Voyage, la colonna sonora di un viaggio alla scoperta dello spazio stellare che ci circonda. Un viaggio musicale analogico nello spazio profondo, psichedelia prodotta con Farfisa Vip 202 R, Roland TR-606 e un synth Siel Orchestra.

Per gli amanti della musica elettronica, in particolare dei Kraftwerk. Un prodotto Maple Death Records.

 

Autonomia Musicale: GIO MANNUCCI in concerto

Venerdì 29 dicembre GIO MANNUCCI in concerto al Camelot 3.0 ( via Santo Stefano 20, Prato) per la rassegna Autonomia Musicale. Ore 22.00. Ingresso libero.

Musicista, cantante e compositore livornese, Giorgio Mannucci, ha all’attivo 5 album, incisi con The Walrus, Mandrake, e Sinfonico Honolulu e numerose tournee a giro per lo stivale, in Germania, Francia e Svizzera. Dopo un confronto molto intenso tra l’artista e il produttore, il contributo del bassista Daniele Catalucci (Virginiana Miller) e i cori del cantante vicino di casa Filippo Infante (Nu and The Thumps Up), è nato Acquario, uscito il 3 Novembre 2017, prodotto da Ale Bavo (Mina, Subsonica, Virginiana Miller, Velvet),  pubblicato da SANTERIA e MANITA DISCHI e distribuito in Italia da Audioglobe.